Gradara
Gradara, cittadina delle Marche resa celebre da una storia d’amore finita in tragedia, con il suo castello ed il sommo poeta che ne celebra la storia.

Gradara, in provincia di Pesaro ed Urbino, ha ottenuto molti riconoscimenti importanti, è tra i Borghi Più Belli d’Italia dal 2004, ha ottenuto dal Touring Club italiano la Bandiera Arancione per l’offerta di eccellenza e l’accoglienza di qualità ed è stato proclamato Borgo dei Borghi 2018, dalla trasmissione televisiva RAI, Kilimangiaro. La sua fama è legata fortemente al castello, questa roccaforte che si erge sul colle a 142 m sul livello del mare, si trova al confine tra Marche ed Emilia Romagna in una posizione strategica e con una vista mozzafiato.

Durante il medioevo la fortezza è stata uno dei principali teatri degli scontri tra il Papato e le Casate marchigiane e romagnole. Oggi, trovandosi subito nell’entroterra della riviera Marchigiano-Romagnola è una delle principali mete turistiche d’Italia. Il borgo ed il castello, che fecero da cornice alla storia di Paolo e Francesca   sono tra le strutture medioevali meglio conservate d’Italia. Inoltre, le due cinte murarie che proteggono la fortezza, la più esterna delle quali si estende per quasi 800 metri, la rendono anche una delle più imponenti della penisola. Il mastio, il torrione principale, si innalza per 30 metri, dominando l’intera vallata.

 

Gradara

Gradara

 

La storia dei due amanti di Gradara ha ispirato Dante che ne parla nella Divina Commedia nel V canto dell’Inferno, una delle frasi d’amore più famose della letteratura mondiale: “Amor, ch’a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m’abbandona”, è proprio dedicata a loro.

Francesca da Polenta era moglie di Giovanni Malatesta, detto “Gianciotto lo sciancato” e gli era stata data in moglie come “ricompensa” per l’appoggio di quest’ultimo nella guerra dei Polenta per il dominio su Ravenna. Giovanni era brutto ma aveva un fratello bello e affascinante, di nome Paolo, podestà di Firenze, che era sposato ed aveva due figli. Un giorno, mentre Paolo e Francesca leggevano la storia d’amore di Lancillotto e Ginevrasi scambiarono un bacio. Un servo che li stava osservando riferì tutto a Gianciotto che gli tese un agguato: Paolo tentò di scappare da una botola nel pavimento ma furono entrambi uccisi.

 

Gradara

Gradara

 

Questa storia ha ispirato non solo Dante e Boccaccio ma anche D’Annunzio, William Blake, August Rodin e molti altri artisti. La stanza dove avvenne il fatto è ancora oggi è l’ambiente più visitato di questo maniero e fu rifatta durante la ricostruzione degli anni ’20 ispirandosi alla novella Francesca da Rimini di D’Annunzio.

Gradara è un borgo molto piacevole da visitare, con le sue botteghe di artigiani e case curatissime con balconi fioriti.

 

Gradara

Gradara

  INFORMAZIONI UTILI

Comune di Gradara

Via Mancini, 23, 61012 Gradara PU
Tel. +39 0541 823911
Sito web: www.comune.gradara.pu.it

Email: [email protected]

I Borghi più belli d'ItaliaI Borghi più belli d’Italia

Via Ippolito Nievo 61, Scala B
00153 Roma

Tel. +39 06 4565 0688
Sito web: www.borghipiubelliditalia.it

Email: [email protected]