Mole Antonelliana - © Vaghis - Viaggi & turismo Italia - Tutti i diritti riservati
La Mole Antonelliana di Torino: una strepitosa architettura per un entusiasmante viaggio interattivo nel Museo Nazionale del Cinema.

La Mole Antonelliana è una strepitosa architettura considerata uno dei monumenti simbolo della città di Torino fin dal 1889, anno della sua edificazione. Dal 1999 ospita il Museo Nazionale del Cinema che coinvolge lo spettatore in un entusiasmante viaggio interattivo. La Mole Antonelliana deve il suo nome all’invidiabile altezza di 167 metri e mezzo dell’architettura che conserva ancora oggi come primato per il capoluogo piemontese, nonostante numerosi fenomeni meteorologici susseguitesi nel tempo abbiano messo a dura prova la struttura.

 

Mole Antonelliana - © Vaghis - Viaggi & turismo Italia - Tutti i diritti riservati

Mole Antonelliana – © Vaghis – Viaggi & turismo Italia – Tutti i diritti riservati

 

L’architetto Antonelli, che con il suo nome identificò l’opera, doveva progettare un’architettura di culto per la comunità ebraica residente a Torino, ma, in corso dei lavori,  la struttura fu acquistata dal Comune, modificando la sua destinazione d’uso. Lo stile eclettico dell’architetto applicato all’imponente struttura consente di suddividere i diversi elementi architettonici in più parti: una solida base quadrata sorregge un loggiato su cui poggia la spettacolare cupola quadrata, al cui termine si innalza il cosiddetto Tempietto reso ancor più esile dalla lunghissima guglia sormontata da una stella tridimensionale a dodici punte che sostituisce la statua del Genio alato ora conservato all’interno della Mole Antonelliana.

 

Mole Antonelliana - © Vaghis - Viaggi & turismo Italia - Tutti i diritti riservati

Mole Antonelliana – © Vaghis – Viaggi & turismo Italia – Tutti i diritti riservati

 

Negli anni ’40 del nuovo secolo una sala fu concessa alla professoressa di storia del cinema Maria Prolo per ospitare la sua collezione di materiale cinematografico che si arricchisce con l’istituzione nel 1953 dell’Associazione Museo del Cinema, a tal punto da indurre il Comune a riconoscere il Museo Nazionale del Cinema nel 1999. L’ingresso, in Via di Montebello 20, è impreziosito dal prospetto di esili colonne e pilastri. L’interno, grazie alla consolidata esperienza dello scenografo svizzero Francois Confino, è suddiviso in ambienti tematici dell’Archeologia del cinema, della Sala del Tempio, della Sala della macchina del cinema e della Galleria dei manifesti. Sorprendenti dispositivi antichi illustrano le varie fasi dell’industria cinematografica dall’esordio del cinema muto ai giorni nostri, mentre i numerosi spettacoli ottici rendono lo spettatore interattivo.

 

Mole Antonelliana - © Vaghis - Viaggi & turismo Italia - Tutti i diritti riservati

Mole Antonelliana – © Vaghis – Viaggi & turismo Italia – Tutti i diritti riservati

L’angolo più suggestivo del museo è indubbiamente la Rampa elicoidale, una struttura sospesa che si srotola mentre conduce verso la cupola come una sorta di pellicola cinematografica. Il percorso diventa più suggestivo se si procede lasciandosi guidare dall’ascolto delle colonne sonore dei film. Locandine, macchine e altro materiale conducono per mano lo spettatore nelle varie fasi della realizzazione di un film fino alla sua proiezione nella sala cinematografica.

Per gli amanti del cinema e dell’architettura, quindi, la Mole Antonelliana con la sua meravigliosa struttura, offre un’avventurosa esperienza nel mondo del cinema coinvolgendo totalmente lo spettatore.

  INFORMAZIONI UTILI

Sede e contatti

Via Montebello, 20 – 10124 Torino (TO
Tel. +39 011 8138 564
Sito web: www.moleantonellianatorino.it

Orari visite Museo Nazionale del Cinema e ascensore panoramico

Lunedì 9:00 – 20:00
Martedì chiuso
Mercoledì 9:00 – 20:00
Giovedì 9:00 – 20:00
Venerdì 9:00 – 20:00
Sabato 9:00 – 23:00
Domenica 9:00 – 20:00

L’ultimo ingresso di ciascuna giornata è un’ora prima della chiusura prevista per quel giorno.